LIBRI / PSICOLOGIA GIURIDICA

 

GIURIDICAMENTE

Sapere e Agire in Psicologia Giuridica

di Angela M. Di Vita e Giacomo Calderaro (a cura di)

Isbn: 978-88-87958-06-8
Pagine: 299

Il libro offre un interessante riflessione sugli aspetti psicologici nella gestione del processo civile e penale. Vengono esaminate diverse tematiche inerenti l'osservazione e l'intervento psicologico nei vari ambiti giuridici di applicazione. Con i contributi riportati nel libro, i curatori vogliono mettere in evidenza il fatto che alcune tematiche non costituiscono più semplici interessi culturali in cui il diritto, per la natura delle questioni trattate, veniva coinvolto. Queste, seppur tuttora contenute in un "dominio" giuridico, formalmente assoluto, vanno sempre più costituendo branche di distinte definizioni ed autonoma gestione e competenza, tendente ad individuare una nuova parte del sapere e dell'agire giudiziario che, assieme al diritto, comprende la psicologia.

   € 27,00



Indice

Introduzione Angela Maria Di Vita, Giacomo Calderaro

CONTROLLO SOCIALE, PENA ED ISTITUZIONE

1.Pena e trattamento: riduzione del danno, limitazione della sofferenza e pretese riabilitative. Rilevanza psicologica della "Legge Simeone" del 27/05/1999 N° 165 Giacomo Calderaro

2.La sofferenza del penitenziario: la circolazione del dolore e la sua possibile presa in carico. Quale spazio per l'intervento psicologico? Elena Volpes

3.Carcere e tossicodipendenza: dalla custodia alla cura Maria Leone e Ornella Spotorno

4.La funzione dell'accoglienza nella condizione detentiva Alessandra Stringi
 
LE TRASFORMAZIONI FAMILIARI E L'INTERESSE DEL MINORE

5.L'affidamento temporaneo: indagine preliminare nella realtà palermitana Maria Grazia Scafidi Fonti, Rossana Bonelli, Fausta Di Francesco, et al.

6. Rilevanza psicologica e giuridica nelle sentenze di separazione Angela Maria Di Vita, Luciana De Grazia, Mirella Dioguardi, et al.

7. La tutela del minore nella rappresentazione degli operatori sociali Angela Maria Di Vita, Tiziana Di Falco, Maria Garro

8. Le rappresentazioni sociali dell'interesse del minore: criteri della gente comune Angela Maria Di Vita, Maria Garro, Aluette Merenda, Cristina Morgante

9. La configurazione delle relazioni familiari nella separazione coniugale Angela Maria Di Vita, Cristina Agnello, Antonio Castronovo, et al.

10. Conflittualità fra coniugi e disturbi di adattamento in bambini e adolescenti Aluette Merenda e Alessandra Salerno

POLITICHE SOCIALI E PREVENZIONE DEL RISCHIO

11. "Il mondo dei ragazzi": S.O.S. cercasi una nuova identità culturale per Campofelice di Roccella
Stefano Dolce e Laura Malatino 

12. Il progetto Elica: una risposta agli orientamenti della psicologia giuridica nell'ambito dello sviluppo Maria Antonella La Genga, Susanna Marotta, Giovanna Perricone, Concetta Polizzi

 

Autore

Angela Maria Di Vita, professore ordinario di Psicodinamica dello Sviluppo e delle Relazioni Familiari presso l'Università di Palermo e responsabile della sezione di Psicologia Giuridica del Dipartimento di Psicologia della stessa Università, nonché del Corso di Perfezionamento in Psicologia Giuridica. Attualmente si occupa, oltre che di tematiche attinenti la psicologia giuridica e le sue connessioni con i cambiamneti familiari, di questioni connesse alle differenze di genere e all'ottica transgenerazionale degli studi di famiglia.

Giacomo Calderaro, criminologo clinico, psicologo e psicoterapeuta, opera nel settore delle devianze, con particolare riferimento all'adolescenza, alla tossicodipendenza e alle tipologie di autori di reato, sia in ambito pubblico che privato. È consulente del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, giudice onorario presso il Tribinale per i Minorenni di Palermo e professore a contratto presso il Corso di Laurea in Psicologia dell'Università di Palermo.